Dermografo: quale comprare?

Dermografo ma cos'è E per cosa si usa

Facciamo chiarezza sul Dermografo

Ci sta ancora parecchia confusione in merito al cosidetto dermografo. Molta gente associa il dermografo come strumento per trattamenti di trucco semipermanente, mentre, le cosiddette tattoo machine sono associate a realizzare tatuaggi.

Nel mondo dei tatuaggi l’attrezzatura per tatuare viene denominata come: macchinetta tattoo a bobine, rotative, tattoo pen.
Nel mondo del trucco permanente o semipermanente, questi strumenti vengono comunemente chiamati: dermografo, manipolo, PMU Pen, penna per microblading, etc..
Probabilmente ci sono ancora vari modi di chiamare questa attrezzatura – ancora a me sconosciuti – con modi diversi.

Sostanzialmente, qualunque strumento impianta pigmento sotto pelle è un dermografo. Che sia manuale, che sia a batteria o ad alimentazione elettrica, che sia a bobine, rotativa o a forma di penna, sono tutti solo ed esclusivamente dermografi.

Non esiste un dermografo per il trucco semipermanente o una tattoo machine per i tatuaggi, perché sono la stessa cosa.

L’unica differenza che ci potrebbe essere – ma non è una regola – che chi effettua PMU non necessita di macchine con motori particolarmente potenti, come invece potrebbe accadere per chi realizza tatuaggi. In quanto un tatuatore potrebbe avere la necessità di avere una macchina che spinga aghi magnum di grosse dimensioni, ed in tal caso necessita di una macchinetta con un buon motore.
Una dermopigmentista invece, lavorando su piccole zone non necessita di macchine particolarmente potenti.

Detto ciò, faccio una premessa: un noto dermopigmentista in un suo video su YouTube dichiarò che si trova meglio a tirare linee perfette per le sopracciglia con l’ausilio di una macchinetta a bobine. Per molte dermopigmentiste, questa affermazione credo che appaia come una bestemmia.
In quanto ho potuto notare negli anni, come queste ragazze escono dai corsi, spesso con idee confuse,  e solitamente con dermografi acquistati e/o venduti a fine corso al costo migliaia di euro.

Quale dermografo acquistare?

Quale dermografo acquistare è sicuramente una scelta che dovreste fare in base alla vostra esperienza lavorativa, in base a quale ambito lavorate, in base al vostro budget.
Se siete alle prime armi, acquistare dermografi da migliaia di euro è impensabile, per le seguenti ragioni:
1: non avete ancora maturato una certa esperienza che vi consenta di sfruttare al massimo le vostre capacità ed allo stesso tempo le performance del vostro dermografo.
2: essendo agli inizi – e mi ricollego a quanto detto prima – acquistare un dermografo da migliaia di euro, che altro non sarà che il costo iniziale, non è una buona scelta. Perché una volta acquistata la vostra macchina, dovrete necessariamente acquistare gli aghi per poter lavorare.

Su questo punto mi vorrei soffermare un po’ di più. Generalmente questo accade a chi si approccia al Permanent Makeup.
Per poter esercitare sappiamo che è necessario frequentare un’accademia, dei corsi, per poter essere abilitati alla dermopigmentazione. Cosa accade molto spesso in questi corsi?

Valutazione dell’acquisto di un dermografo

Di per sé, non sono in grado né di giudicare, né di valutare il loro metodo di insegnamento che viene proposto ed inculcato nei corsi nelle accademie. Presumo tuttavia che le norme base sono univoche per tutti, e da qui non si scappa. Però come dicevo, a fine corso vi verrà senz’altro proposto l’acquisto di un dermografo. Con molta probabilità identico, se non lo stesso, a quello con cui avete fatto il corso di pratica.
Voi sarete sicuramente entusiasti, perché avrete la vostra abilitazione, avete la vostra attrezzatura e potete cominciare a lavorare. O quanto meno si fa per dire, visto che poi serve uno studio e tante altre cose.

Il problema di fondo che generalmente il dermografo che vi verrà venduto, sarà senz’altro un ottimo dermografo professionale, che sarebbe più adatto ai professionisti anziché a dei principianti. Ma che tuttavia, sarà difficile da “mantenere” a chi sta iniziando da poco questo percorso. Il motivo è piuttosto semplice e chiaro. Dermografo professionale di una determinata casa produttrice, monta aghi solo di quella specifica casa produttrice. E qui iniziano i “problemi”. Poiché generalmente questi aghi costano un occhio della testa e non ci sono in giro aghi compatibili. Queste sono strategie aziendali che seppur discutibili, portano i loro frutti.

Tuttavia, un/una dermopigmentista alle prime armi, che non ha uno studio al centro di Milano, non potrà mai chiedere per un trattamento di trucco semipermanente 400 o 600 euro. Perché queste sarebbero le cifre che in fin dei conti, per poter rientrare dalle spese effettuate e di quelle che dovrà successivamente affrontare, dovrà necessariamente chiedere alla sua cliente.
Morale: spesso e volentieri questi dermografi si ritrovano in vendita sui vari siti che vendono prodotti usati.
Per cui, fate attenzione e fate bene i vostri conti.

Alternative al costoso dermografo professionale

C’è della sottile ironia quando dico “dermografo professionale”. Esistono dermografi professionali che costano anche meno di 800 euro, di brand ormai affermati nel mondo della dermopigmentazione, sono compatibili con vari brand che producono cartucce per tatuaggi e trucco semipermanente e che quindi non hanno dei costi altissimi. Però fate attenzione a non fraintendere ciò che scrivo. Non dico che il dermografo che vi vendono al corso non sia professionale o che vi hanno fregato. Dico soltanto che sono attrezzature più adatte a chi ormai è un/una professionista affermata nel campo, e che quindi può richiedere ai propri clienti tariffe per vari trattamenti decisamente più alti.

Pongo l’attenzione anche ad un’altra situazione ormai consueta in quanto supplier di prodotti per tatuaggi e trucco permanente. Quello che avete letto nasce dalle moltissime richieste di clienti, che nel primo caso non riescono a trovare cartucce compatibili per i loro costosi dermografi. Dall’altra parte, capita lo stesso, ma con dermografi spesso acquistati su Amazon, eBay o altre piattaforme. Prodotto a basso costo, ed aghi introvabili, o se si trovano, sono privi di certificazione. Fate sempre bene attenzione prima di acquistare un dermografo.

Per concludere: diventerete o siete già degli artisti, ma dovete avere anche una mentalità imprenditoriale. Che tu faccia tatuaggi o trucco semipermanente a fine mese devono necessariamente tornare i conti.

Lascia un commento